Per accedere alla versione PDF
devi essere un utente registrato/abbonato

 

 

MercatAncora

Edicole e farmacie

Cinema

Teatro e concerti

Feste e sagre

ASD Entrèe scuola di danza - Acqui Terme (AL)

Chicche da leggere di Piero Spotti

Scuola di danza Evri Massa - Acqui Terme e Ovada (AL)

Centro sportivo e arti marziali - Acqui Terme (AL)

Motoclub Acqui Terme  (AL)

Scuola pattinaggio di Castelletto d'Orba

In punta di piedi - Scuola di danza - Acqui Terme (AL)

Artistica 2000 - Acqui Terme AL

SIR - Servizi Informazione Religiosa

Annunci, offerte lavoro, auto, moto, casa...>>

Le principali Mostre

Home

Il ricco calendario del Giorno della memoriaCanelli. In occasione del Giorno della Memoria 2017 (venerdì 27 gennaio), le Associazioni Memoria Viva, Nuovo Cinema Canelli, Unitré Nizza-Canelli e Azione Cattolica, la Biblioteca G. Monticone, l’Istituto Comprensivo Canelli, l’ITIS Artom Canelli e l’ISRAT hanno predisposto un ricco calendario di appuntamenti al fine di coinvolgere persone di tutte le età mediante iniziative che vanno dal saggio storico al film, dalla conferenza storica alla rappresentazione teatrale.

Questo il programma, che ha il patrocinio del Comune di Canelli:

1) appuntamenti pubblici, a ingresso libero:

- Domenica 22 gennaio, ore 17, Biblioteca G. Monticone: Ricordo di Tommaso (Masino) Scaglione (1920-2008), l’ufficiale canellese che disse di NO ai nazisti. Gli storici Andrea Desana e Andrea Parodi illustreranno due pagine gloriose della Resistenza italiana compitesi nel cuore della Germania nazista ad opera di ufficiali internati nei campi di concentramento dopo l'8 settembre 1943. Tomaso Scaglione fu, insieme col casalese Paolo Desana, tra quegli ufficiali le cui gesta hanno dato origine al volume “Il No al lavoro li ha resi liberi. Il caso dei 360 Internati Militari Italiani a Colonia”, di Paolo Desana1. Il libro verrà presentato unitamente a “Gli eroi di Unterlüss”, di Andrea Parodi (Mursia).

- Venerdì 27 Gennaio, ore 21, Teatro. Ai Salesiani, serata organizzata dalle scuole canellesi (Primarie L. Bosca e G.B. Giuliani, Secondaria C. Gancia e ITIS Artom) sul tema: ‘Poesia e Sogno … la Salvezza’, liberamente ispirata ad alcune opere di Giovannino Guareschi, autore di Don Camillo, ufficiale italiano internato nei campi nazisti.

- Domenica 29 gennaio, ore 17, Salone della Cassa di Risparmio di Asti: proiezione, a cura di Nuovo Cinema Canelli, del film ‘Il figlio di Saul’, di László Nemes (2015), vincitore, nel 2016, di numerosi premi quali l’Oscar per il miglior film straniero, il Golden Globe e il David di Donatello.

2) appuntamenti riservati alle scuole:

- Conferenze ISRAT sul sistema concentrazionario tedesco e sul significato del Giorno della Memoria per studenti ITIS Artom e Scuola Secondaria C. Gancia. Relatori Mario Renosio e Nicoletta Fasano, rispettivamente Direttore e Ricercatrice dell’Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Asti.

- Dialogo sul libro … In sedici mesi ‘Una storia semplice’, di Francesco Fiorino Adorno (a cura di Piera Adorno, che interverrà) per studenti classi terze Scuola Secondaria C. Gancia.

-       Nel corso della settimana, Memoria Viva metterà a disposizione delle scuole che ne faranno richiesta i filmati ‘Luci nel buio’, di Gabriele Cecconi e ‘L’ora del tempo sognato’, di Massimo Biglia e Alessandro Azzarito.

Per Massimo Branda, di Memoria Viva “coltivare la memoria non è sinonimo di nostalgia, non è celebrazione dei tempi andati, ma è tenere lo sguardo sul futuro con sapienza: riconoscere gli errori del passato per non ripeterli.”

Flavio Gotta, presidente diocesano dell’Azione Cattolica, sottolinea che “queste iniziative sono un investimento sul futuro. Per questo è cruciale il ruolo delle agenzie educative che, sul nostro territorio, partecipano sempre con passione e convinzione”.

Andrea Campi di Nuovo Cinema Canelli e Romano Terzano di Unitre Nizza-Canelli, ci tengono a precisare che “tutto ciò è possibile grazie alla capacità di collaborare tra associazioni, istituzioni e territorio; si tratta dell’ennesimo segnale di come unendo le forze si possa offrire il sogno di un futuro migliore. Fare ponti é meglio che costruire muri che portano a chiudersi nei propri spazi, rischiando l’implosione. Un invito anche a uscire dalle case per trovarsi insieme nelle occasioni proposte.”

Anche la rete organizzativa del Giorno della Memoria va oltre Canelli: altri eventi sono previsti ad Acqui Terme e Monastero Bormida.