Per accedere alla versione PDF
devi essere un utente registrato/abbonato

 

 

MercatAncora

Edicole e farmacie

Cinema

Teatro e concerti

Feste e sagre

ASD Entrèe scuola di danza - Acqui Terme (AL)

Chicche da leggere di Piero Spotti

Scuola di danza Evri Massa - Acqui Terme e Ovada (AL)

Centro sportivo e arti marziali - Acqui Terme (AL)

Motoclub Acqui Terme  (AL)

Scuola pattinaggio di Castelletto d'Orba

In punta di piedi - Scuola di danza - Acqui Terme (AL)

Artistica 2000 - Acqui Terme AL

SIR - Servizi Informazione Religiosa

Annunci, offerte lavoro, auto, moto, casa...>>

Le principali Mostre

Home

Tre spettacoli del Teatro dell’ArchivoltoCairo M.tte, Il Teatro dell’Archivolto presenta a Cairo Montenotte una rassegna per le scuole in collaborazione con laCompagnia Teatrale Uno sguardo dal palcoscenico.

Si tratta di tre spettacoli che avranno luogo al Teatro Comunale – Palazzo di città (Corso Italia 45, Cairo Montenotte) tra febbraio e marzo 2017.

Il primo appuntamento è mercoledì 8 febbraio 2017 con lo spettacolo scritto e interpretato da Giorgio Scaramuzzino “(non) Voglio andare a scuola, ovvero stai attento agli elefanti”, che si rivolge ai ragazzi tra i 9 e 14 anni. Il tema di questo lavoro è il diritto all’istruzione e la scuola come possibilità di riscatto sociale. L’attore in scena racconta storie di bambini e ragazzi che ogni giorno nel mondo affrontano sacrifici inimmaginabili per andare a scuola – c’è chi deve sfidare pericoli, fare chilometri a piedi, fare lezione nel deserto… Storie drammatiche ma affrontate con il sorriso, a cui fanno da ironico contrasto i video in cui i nostri ragazzi raccontano i mille motivi per cui loro, invece, sono stufi di andare a scuola.

Giorgio Scaramuzzino è il protagonista anche del secondo spettacolo in programma giovedì 2 marzo 2017, “Senza sponda – storie di uomini e migranti” che si rivolge a una platea che va dai 9 anni in su e comprende anche il pubblico adulto (è infatti prevista anche una replica serale mercoledì 1 marzo). Il monologo affronta un problema cruciale della nostra società, le migrazioni, cercando di spiegarne le cause, mettendo a confronto storie vere di oggi e di ieri. Il titolo Senza sponda è stato preso in prestito da un libro di Marco Aime, docente di antropologia culturale presso l’università di Genova, che ha contribuito al progetto insieme ad Alessandra Ballerini, avvocato esperto di problematiche sull’immigrazione e sui rifugiati. Sia “Senza Sponda” che “(non) voglio andare a scuola” fanno parte di un percorso di teatro civile denominato Urgenze, con cui il Teatro dell’Archivolto cerca di parlare alle nuove generazioni dell problematiche che attraversano la nostra società.

Si cambia completamente registro con lo spettacolo rivolto agli allievi della scuola dell’infanzia e al primo ciclo delle elementari (fascia d’età 3-7 anni) “La mia amica Nuvola Olga”, in scena venerdì 17 marzo 2017. L’attrice in scena, Gabriella Picciau, accompagnata dalle musiche di Paolo Silvestri e con l’ausilio di coloratissimi pupazzi, dà vita alle avventure di uno dei personaggi più amati nato dalla matita di Nicoletta Costa, autrice di letteratura illustrata per l’infanzia tra le più apprezzate in Italia e all’estero. A fare compagnia alla simpatica nuvoletta ci sono Lucia, l’uccellino Ugo e il Gatto Pelliccia.

Per prenotare i tre spettacoli del Teatro dell’Archivolto, che avranno inizio sempre alle ore 10.30, gli insegnanti dovranno contattare l’ufficio scuola del Teatro dell’Archivolto ai numeri 010.6592.214 / 010.6592.216 o scrivendo a scuola@archivolto.it . Biglietti 6 euro. Info www.archivolto.it