Per accedere alla versione PDF
devi essere un utente registrato/abbonato

 

 

MercatAncora

Edicole e farmacie

Cinema

Teatro e concerti

Feste e sagre

ASD Entrèe scuola di danza - Acqui Terme (AL)

Chicche da leggere di Piero Spotti

Scuola di danza Evri Massa - Acqui Terme e Ovada (AL)

Centro sportivo e arti marziali - Acqui Terme (AL)

Motoclub Acqui Terme  (AL)

Acqui calcioLa Sorgente calcio

Acqui Football ClubCassine-Rivalta calcio

Scuola pattinaggio di Castelletto d'Orba

In punta di piedi - Scuola di danza - Acqui Terme (AL)

Artistica 2000 - Acqui Terme AL

SIR - Servizi Informazione Religiosa

Annunci, offerte lavoro, auto, moto, casa...>>

Le principali Mostre

Sport

Atletica - Baseball - Basket - Bocce - Boxe - Calcio - Golf -

NuotoPallapugno - Rugby - Tamburello - Tennis - Volley

Home

Giovanna CavigliaAcqui Terme. Ancora qualche gara, magari messa su all’ultimo momento e poi anche il 2016 andrà in archivio. In pratica solo domenicali gli appuntamenti podistici della scorsa settimana. Un doveroso cenno ad una “non competitiva”, il tradizionale appuntamento podistico della Cartotecnica che con il suo “Corri verso Babbo Natale” intende idealmente salutare tutti i podisti ed augurare Buone Feste.

Quindi domenica 18 dicembre appuntamento nel gelo e nella nebbia di Castellazzo per un’ottantina di “affezionati” che poi si sono “lanciati” sui quasi 9 km di un percorso misto pianeggiante. Nessun ordine di arrivo, ma tanti gruppetti che si sono formati lungo il percorso senza l’ansia della prestazione, ma col piacere, per una volta, di correre assieme. Alla fine un buon ristoro a base di te caldo (e ci voleva proprio), panettone e spumante per gli auguri finali. A chiudere l’estrazione di un buon numero di premi. Solita bella accoglienza della Cartotecnica che ha anche garantito la sicurezza sul percorso.

Per le “competitive”, sempre domenica 18, a Trino Vercellese ecco il Cross di Natale con egida Fidal/EPS ed organizzazione della Podistica Trinese. Partenza alle 10 dal Cascinotto dei Cacciatori in pieno “Bosco della Partecipanza” per 6 km su sterrato resi ancora più duri dal gelo della mattina. Oltre 160 i classificati con successi di Abdoulaye Yally (Atletic Club ’96) e Claudia Marchisa (Solvay=. Ottima sesta piazza e primato in categoria per Martina Garbarino (ATA). Dei tempi di percorrenza neppure l’ombra. E dire che con uno sforzo veramente minimo, un po’ di buona volontà ed un cellulare sarebbe stato possibile rilevare i tempi di tutti. Ancora domenica gara “happening” in Liguria con l’Arrampicata di Natale di 6 km in quel di Borzoli. Messa su da un gruppo di “volenterosi” la gara ha raccolto poco più di 60 atleti. Successi di Andrea Rattazzi (Maratoneti Genovesi, 26’24”) e di Barbara Chierici, una “libera”, 29’42”. Buona prova di Luca Pari, 7° e di Fausto Testa, 33°, entrambi ATA.

L’impresa della settimana è di Giovanna Caviglia (Brancaleone Asti): l’atleta bergamaschese, impegnata nella mezza maratona di Pisa, fa segnare il suo record personale (1h22’29”) ed è seconda assoluta su 1397 partenti!

Il bilancio finale dell’annata per i team termali si può definire “interlocutorio”. Nessun atleta di spicco da segnalare al di fuori di Lorenzo Rancati dell’ATA. Buone le prove della stessa Caviglia, atleta in grande ascesa, e dei Master che hanno tutti confermato quanto di buono avevano fatto negli anni passati. Molti gli atleti “convertiti” ai trail con buoni risultati, Gianni Maiello in testa. In campo femminile buone prove per la giovane Martina Garbarino, per la mamma Concetta Graci fermata da problemi muscolari negli ultimi mesi e per Rosanna Lobosco, da premiare per la “gran mole” di gare disputate, tutte ATA. Segnalazione doverosa anche per Luciana Ventura (Cartotecnica) che ha saputo superare i non leggeri problemi dovuti ad una caduta al Trail della Filigrana di agosto, e con caparbietà ha ripreso a gareggiare. Non ce ne vogliano coloro che non abbiamo menzionato.

Prossime gare

Domenica 31 dicembre gara UISP/Ovada in Sport ad Acqui Terme con i 5,6 km di “Ciao 2016” giunta alla 7ª edizione. Partenza alle 15 da piazzale Facelli (secondo cortile della ex caserma) su di un percorso “ondulato” in asfalto con l’unica “asperità” rappresentata da una dura salita di circa 250 metri dopo 1 km dalla partenza. A chiudere la gara il tradizionale brindisi di saluto al 2016.

(ha collaborato Pier Marco Gallo)